Le quotazioni dei cambi: come comprendere il Forex trading

Il Forex trading è un tipo di speculazione che si basa sulle variazioni dei tassi di cambio tra due valute note, ad esempio euro/dollaro, o sterlina/dollaro. Chi investe nel forex deve avere costantemente il polso della situazione, per comprendere quanto vale un dollaro e come questa cifra può variare nel corso del tempo. Il cambio tra due monete infatti si modifica ampiamente nel corso del tempo, questa variazione è il valore su cui speculano i trader che investono nel forex.

Quanto si guadagna

Per molte persone la questione fondamentale riguarda quanto si può guadagnare nel corso di una giornata di trading. La risposta non è semplice, perché ogni giorno il mercato Forex subisce scossoni di varia natura. La prima questione di cui si deve tenere conto è proprio questa: per avere guadagni elevati conviene fare attenzione, ogni giorno, agli eventi a livello economico o politico che possono portare a modificazioni importanti sul cambio tra due valute. Tale eventi possono essere di varia natura, ad esempio un’elezione presidenziale, un referendum o anche una catastrofe che si abbatte su uno stato, o trattative politiche tese, come ad esempio ciò che sta avvenendo con la Brexit tra Regno Unito e Unione Europea. Chi investe nel forex tende a sfruttare questi eventi, effettuando speculazioni proprio nelle giornate in cui ci sono questi avvenimenti importanti, che portano a variazioni significative, a volte molto ampie, nei tassi di cambio tra due valute.

La leva finanziaria

La variazione del tasso di cambio tra due valute può essere minima, a volte si tratta di millesimi di punti percentuali. La minima variazione di un cambio viene detta Pip e il guadagno nel Forex dipende dal numero di Pip di aumento o diminuzione di un cambio, indipendentemente dal valore effettivo del singolo Pip. Spesso le variazioni sono nell’ordine di 10-15 Pip, pari quindi a guadagni di qualche euro su un capitale iniziale di 100 euro. Per rendere profittevole questo tipo di investimenti si tende a sfruttare la leva finanziaria; in pratica il trader effettua un investimento che coinvolge il suo capitale e quello del broker, sfruttando fattori di conversione anche superiori al 1:100. Quindi, investendo 100 euro si possono ottenere guadagni particolarmente elevati, pari a volte anche a più del 50% di quanto investito.

Il rischio dell’investimento

Cosa avviene se l’affare non va a buon fine? Beh, si perde il capitale, maggiorato di una certa quota nel caso in cui si sia sfruttata la leva finanziaria. Chi è alle prime armi nel mondo del trading online dovrebbe evitare di sfruttare la leva, almeno nelle prime settimane di speculazioni. Questo perché tale strumento, per quanto molto utile quando si ha una buona conoscenza di come funziona il forex, aumenta a dismisura il rischio di perdere buona parte del proprio capitale. Visto che nel corso di una giornata di trading si possono svolgere anche più di una decina di speculazioni, conviene evitare di esporsi per cifre eccessivamente elevate. Dopo aver testato le proprie abilità ed aver aumentato la capacità di comprendere come variano i tassi di cambio, allora la leva finanziaria diviene uno strumento decisamente interessante.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *