Profit Maximizer, piattaforma di trading

Prima di entrare nel merito del discorso, una premessa è doverosa: con il trading online è possibile guadagnare anche considerevoli somme di denaro, ma è caldamente consigliato approcciarvisi solo dopo aver maturato una certa dimestichezza con il suo funzionamento (che può essere anche molto complicato).

Una solida formazione è quindi fattore indispensabile per poter conseguire risultati di successo, ma altrettanto importante è affidare il proprio denaro ad un broker serio e affidabile.

Vi fidereste di una piattaforma che vi promette di farvi diventare “ricchi” in modo semplice e veloce e, soprattutto, senza muovere un dito?

Profit Maximizer promette proprio questo: c’è da fidarsi?

Le caratteristiche del broker affidabile

Profit-Maximizer-Truffa
In molti sono caduti nella truffa di Profit Maximizer, che prometteva profitti mirabolanti

Quali sono le caratteristiche principali di un broker di cui ci si può fidare e in cui vale la pena investire il proprio denaro?

  • licenze e autorizzazioni ad operare rilasciate dalle autorità per la vigilanza dei mercati finanziari;
  • informazioni aggiornate sull’andamento dei mercati;
  • conto demo che permetta anche ai meno esperti di esercitarsi senza il rischio di perdere realmente il proprio denaro;
  • materiale formativo e di approfondimento, in modo da consentire a chiunque di formarsi e migliorarsi (perché, lo ripetiamo, solo studio e dedizione possono garantire risultati di successo);
  • assistenza clienti efficiente e facilmente reperibile.

Come funziona Profit Maximizer?

Per prima cosa è necessario creare un account registrandosi con i propri dati personali, dopodiché si renderà necessario eseguire il download di un software con il quale iniziare ad effettuare le proprie operazioni finanziarie.

Il software in questione dovrebbe supportare il trader suggerendogli, sulla base di dati statistici, gli investimenti migliori da effettuare e, se egli lo desidera, eseguendoli esso stesso al posto dell’utente.

Perché il trader possa iniziare a guadagnare, Profit Maximizer gli chiede però di registrarsi su di un’altra piattaforma di trading online non regolamentata, registrazione che comporta il versamento iniziale di un minimo di 250 euro.

Come specificato più sopra, uno dei requisiti principali (se non il principale) di una buona piattaforma per il trading online è l’essere in regola con le autorità di regolamentazione dei mercati finanziari.

Cosa dice la CONSOB

profit-maximizer-italia-truffa
La CONSOB ha dichiarato che Profit Maximizer è una piattaforma fraudolenta: in foto l’home page

La CONSOB, la Commissione Nazione per le Società e la Borsa, massima autorità italiana di vigilanza dei mercati finanziari, ha inserito Profit Maximizer (.com) nella lista delle piattaforme per il trading online non affidabili.

I creatori di Profit Maximizer, per ovviare la situazione, hanno pensato bene di cambiare il dominio del sito e di reindirizzarlo al .co.uk e al .co.

Alla luce di ciò, gli investitori dovrebbero diffidare di tale broker e decidere di investire il loro denaro su altre piattaforme per il trading online.

Il documento diffuso dalla CONSOB è consultabile sul sito ufficiale della massima autorità italiana di vigilanza dei mercati finanziari ed è molto interessante da visionare, anche se si desidera approfondire il discorso sulle piattaforme e i broker da evitare in quanto catalogati come non affidabili.

Stando alle analisi e ai dati forniti dalla CONSOB, MerchantShares e BinaryBrokerz sono altre due piattaforme dalle quali gli utenti dovrebbero guardarsi bene: esse funzionano probabilmente allo stesso modo di Profit Maximizer e rappresentano dunque un rischio in quanto tentativo di truffa.

Profit Maximizer: è uno SCAM

Truffe-online
Per SCAM si intende un tentativo di truffa virtuale: Profit Maximizer è SCAM, una frode online

Ma se non è una piattaforma per il trading online, in definitiva, Profit Maximizer, che cos’è?
Profit Maximizer è uno SCAM, ovvero un tentativo di truffa virtuale con il quale si mira ad aggirare gli utenti in modo da rubare loro somme di denaro più o meno consistenti, facendo affidamento sulla loro inesperienza o sulla loro credulità.

È possibile che inizialmente il trader riesca a guadagnare piccole quantità di denaro, ma questa non è altro che una mossa pensata dai truffatori per indurre l’utente ad investire quantità di denaro sempre maggiori, quantità che l’utente non potrà mai più recuperare.

Elementi spia della truffa

Esistono alcune accortezze che possono aiutare a capire se si è di fronte ad un potenziale sito-truffa o meno: alcuni elementi che compongono il sito possono infatti suggerire all’utente che quello che ha di fronte è un sito pericoloso per i suoi risparmi.

Nel caso di Profit Maximizer, quali sono gli elementi che possono far suonare il campanello d’allarme?

  • Profit Maximizer promette ai suoi utenti guadagni sicuri e veloci, ed investimenti a costo zero, ma come potrebbe essere possibile data la natura mutevole dei mercati finanziari? Naturalmente, la promessa non può essere mantenuta perché ci sarà sempre un margine di errore o di rischio.
  • In alcuni dei suoi video informativi, Profit Maximizer sostiene che i guadagni di somme ingenti sarebbero resi possibili dalla presenza di una falla nel sistema, falla che sarebbe stata scoperta da Profit Maximizer stesso e che sarebbe poi stata condivisa con tutto il web.
    A nulla servirebbero, dunque, studio, applicazione e dedizione: per investire con successo il proprio denaro nei mercati finanziari, basterebbe solo approfittare della “falla del sistema”.
    È sempre da tenere a mente che piattaforme come Profit Maximizer, piattaforme cioè che promettono “denaro facile” ai loro utenti, sono una frode.
  • Sul sito di Profit Maximizer si parla di operatori finanziari che sostengono il sistema, ma, anche in questo caso, si tratta di una bugia. Nessun operatore finanziario di qualsivoglia natura ha mai sostenuto Profit Maximizer.
  • Sul sito è possibile visionare una serie di video e di fotografie che mostrano immagini di conti bancari da sogno, immagini, inutile dirlo, anche in questo caso false.

James Forley

Il fondatore di Profit Maximizer, James Forley, è qualcuno che molto probabilmente non esiste. Non esistono né informazioni che provino l’esistenza di James Forley né notizie circa un rivoluzionario metodo di fare trading online. In rete è praticamente impossibile rintracciare notizie su di lui e sul suo infallibile metodo per guadagnare ingenti somme di denaro in modo semplice e veloce. Strano, non è vero?

Giacomo Colombo

Giacomo Colombo è il ragazzo che compare nei video promozionali della piattaforma Profit Maximizer e, così come il sopracitato James Forley, non esiste.
Il giovane che appare nel video è in realtà uno sviluppatore di software limitatosi a recitare una parte.

Profit Maximizer e Donald Trump

Anche l’attuale presidente degli Stati Uniti è stato scomodato da Profit Maximizer: la piattaforma SCAM ha infatti inserito la sua immagine nel suo circuito pubblicitario (a sua insaputa e in modo del tutto illegittimo).
Ad un certo punto, e per un certo periodo, Donald Trump esortava dunque gli utenti ad investire il loro denaro sfruttando Profit Maximizer.

Che cosa fare se si è stati truffati

truffa-online profit maximizer
Truffati da Profit Maximizer? Denunciate subito alla Polizia Postale

Sono moltissimi gli utenti truffati dalla piattaforma Profit Maximizer, e basterà digitare su Google il suo nome per rendersene conto.

La prima cosa da fare in caso di truffa è denunciare il tutto alla Polizia Postale, che cercherà di risalire ai colpevoli.
È bene chiarire sin da subito che riuscire a risolvere questioni di questo genere è molto, molto difficile perché rintracciare i truffatori è quasi impossibile.

Accade di frequente che società come Profit Maximizer siano intestate ad altre società prestanome i cui conti bancari sono stati aperti in paradisi fiscali ove diventa arduo, se non impossibile, effettuare indagini e ricerche che possano portare a risultati concreti.

Una volta caduti nella trappola di Profit Maximizer è dunque molto poco probabile riuscire a recuperare il denaro investito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *