Perché investire in argento? Il bene rifugio

L’instabilità sempre crescente di valute e mercati finanziari pone gli investitori di fronte a delle scelte alternative. Tra gli investimenti più apprezzati e sicuri, gli investimenti rifugio sono la risposta per chi voglia investire nel medio e lungo periodo ed avere la certezza che vi saranno dei buoni ricavi dall’investimento. I metalli preziosi sono tra questi e l’argento gode da sempre di buona considerazione sui mercati.

Perché investire in argento? Il bene rifugio

Investire in argento risulta essere una buona scelta per chi vuole investire. L’argento è un metallo prezioso che, insieme all’oro, accompagna gli scambi e i commerci sin dall’antichità, come moneta di scambio. Questo metallo prezioso, oltre ad essere utilizzato per la creazione di gioielli e monili di bellezza particolarmente fini, nonché di oggetti di arredamento di pregio, è anche un bene rifugio, cioè un bene di investimento che tende a mantenere il suo valore nel tempo e ad offrire buoni margini di guadagno.

L’argento, così come altri metalli preziosi e altri investimenti rifugio, non soffre delle oscillazioni di valore da cui sono affetti, per esempio, gli investimenti finanziari. Queste caratteristiche ne fanno uno dei metalli preziosi più ricercati ed oltre a questo va considerato che si tratta di un metallo usato anche nei progetti di elettronica di alta qualità per la sua alta conduttività, l’agevole lavorabilità e la tendenza a non ossidare.

Questi e altri motivi che vedremo più avanti ci illuminano sul perché è conveniente investire in argento, un bene rifugio che non tramonta mai e che anche grazie alla bellezza che dona a gioielli, monili e manufatti con esso realizzati, mantiene nel tempo non solo il valore ma anche il prestigio che gli è proprio sin dall’antichità.

Le possibilità di investimento con l’argento

Comprare l’argento in lingotti è una delle modalità più usate per investire, infatti per il loro formato offrono dei vantaggi in termini di maneggiabilità e stoccaggio, principalmente tenendo presente che il modo in cui molti investitori conservano questi beni è depositandoli in cassette di sicurezza che notorialmente offrono spazi relativamente limitati.

Un punto a favore è l’alta rivendibilità di questo metallo, vista la richiesta di mercato in costante aumento che contribuisce anche all’aumento del valore nel tempo. Infatti, si sta verificando negli ultimi anni un significativo aumento di domanda da parte dei cosiddetti paesi emergenti, dalle nuove economie, in primis la Cina, l’India ed i paesi dell’America Latina, un bacino enorme di acquirenti che sta contribuendo a ravvivare l’interesse generale verso questo tipo di investimento.

Anche l’acquisto di monete d’argento è un modo di investire tipico, visto che i motivi di interesse verso le monete presentano il doppio vantaggio di attirare sia gli investitori che i collezionisti, determinando un’ulteriore variabile che rende le monete realizzate in argento molto appetibili sul mercato. In particolare le vecchie monete da mezzo dollaro statunitensi godono di un’ottima reputazione tra investitori e collezionisti.

lingotto argento

Una ricchezza disponibile

La disponibilità di argento sul mercato è pari a quasi diciotto volte l’oro, che è il suo grande antagonista. Anche la rivendibilità dell’argento è più semplice, in virtù del fatto che è il metallo prezioso più usato al mondo al giorno d’oggi, anche grazie alla sua maggiore disponibilità ed a un fascino che non accenna a diminuire, tanto che le stime degli esperti di metalli preziosi prevedono che l’argento guadagnerà terreno rispetto all’oro nei prossimi anni.

L’argento è un metallo che è anche usato a livello industriale, specialmente per la placcatura di particolari in campo elettronico di alta qualità, nonché è usato in campo medico e nella costruzione dei pannelli solari, motivo per i quale è chiaramente improbabile che perda valore in futuro. Si pensa che, anzi, il consumo di argento sia destinato ad aumentare nei prossimi decenni, confermando il fatto che è un buon investimento da fare nel medio e lungo periodo.

La molteplicità come garanzia

Come abbiamo visto, l’argento non solo mantiene il suo carattere predominante di metallo con cui tanti artigiani creano anelli, bracciali, collane e monili di ogni tipo, confermando le qualità che ne hanno decretato il successo nei secoli, ma è anche uno dei beni rifugio più appetibili ed è una materia prima indispensabile per l’industria ad alta tecnologia. Da qui si può intuire che la domanda è tale da farne un metallo raro, infatti l’argento risulta essere cinque volte più raro dell’oro proprio in virtù dell’altissima domanda.

Anche comprare l’oggettistica in argento può essere un modo di diversificare l’investimento, dato che vi sono manufatti in argento che grazie all’abilità degli artigiani che li hanno creati assumono col tempo un valore aggiunto derivante dallo status di oggetti artistici. Anelli, bracciali, piatti e vassoi d’argento, posate, possono essere anche un investimento da donare a figli e nipoti che nel lungo periodo, dai venti ai quaranta anni, vedranno un aumento considerevole del valore dell’investimento.

Acquistare argento senza pagare l’I.V.A.

Per rendere ancora più interessante l’investimento si può comprare questo metallo prezioso in Estonia o in Germania, paesi dell’Unione Europea in cui non viene applicata l’imposta sul valore aggiunto sui metalli preziosi. Acquistare argento fisico, che sia in lingotti o monete, da rivenditori di questi paesi è del tutto legale e vi sono dei siti online che curano queste compravendite con tanto di spedizioni via corriere fino al domicilio del compratore. Esistono anche altri paesi del Nord Europa che offrono argento a prezzi particolarmente vantaggiosi.

Come si vede, un mercato in continuo sviluppo, in cui l’argento da investimento si ritaglia un posto sempre più importante sul mercato nazionale e internazionale. La possibilità di fare acquisti di questo tipo amplia i margini di guadagno e rende gli investimenti ancora più interessanti. Tuttavia il consiglio è di fare attenzione: purtroppo le truffe sono sempre in agguato ed è indispensabile fare delle ricerche e sentire il parere anche di altri investitori prima di scegliere il proprio rivenditore.

Investire in sicurezza

Investire in argento con le modalità viste sopra può comportare qualche rischio e quindi prestare attenzione e documentarsi prima di qualsiasi acquisto è d’obbligo. Vanno senz’altro preferiti tutti quei venditori che abbiano già una reputazione consolidata e che offrano delle polizze di protezione. Può sembrare un particolare poco significativo ma in realtà un’opzione del genere ci può dire molto sulla serietà del venditore.

Cercare di saperne di più da persone più esperte di noi è particolarmente utile. Chiedere consiglio ad orafi di fiducia (che notorialmente trattano la compravendita anche di altri metalli preziosi) per qualche consiglio su che tipo di investimenti fare può darci la possibilità di acquisire informazioni da persone che operano abitualmente con le compravendite di argento e limitare così la possibilità di avere brutte esperienze.

Esistono dei casi in cui ci sono delle banche che fanno da intermediarie per le operazioni di compravendita, prevedendo naturalmente delle commissioni da pagare. Per coloro i quali amano andare sul sicuro, fare questo tipo di investimento è particolarmente indicato visto che azzera i rischi di truffe, essendo appunto la compravendita garantita dall’istituto bancario.

L’argento per collezionisti

La produzione di monete d’argento ha subito una flessione negli ultimi anni con l’emissione di banconote predominante. La presenza sul mercato di monete d’argento, sia originali d’epoca che commemorative, è un’occasione particolarmente conveniente di diversificazione dell’investimento, potendo presentare delle quotazioni diverse rispetto all’argento in lingotti proprio in virtù dell’interesse che particolari serie di monete suscitano negli appassionati e nei collezionisti.

Le monete d’argento sono un investimento che racchiude in sé anche il prestigio degli oggetti antichi, che hanno interesse storico e sono ambiti da persone di ogni nazionalità. Riuscire a mettere le mani su qualche pezzo pregiato è senz’altro un bel colpo. Esiste una particolare classifica di monete su scala mondiale che tiene conto della purezza dell’argento usato per coniarle e della rarità, specialmente quando si tratta di tirature limitate.

Un investimento sempre attuale

In definitiva, investire in argento significa comprare il bene rifugio più ambito, fare un investimento che dà ampie garanzie di offrire un guadagno consistente nel lungo periodo. Per questo l’argento, sia in lingotti, sia in monete o in oggettistica, è un must per chi voglia fare un lascito ai propri figli o ai propri cari, un regalo e allo stesso tempo un investimento che offra la certezza di acquistare nel tempo un notevole valore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *