Obbligazioni Venezuela 2017/2018

Le obbligazioni del Venezuela rappresentano uno strumento finanziario che, per molti esperti, è un vero e proprio rischio e gioco d’azzardo che probabilmente non tutti sono pronti a correre, vista, appunto, l’attuale situazione del Paese stesso, che potrebbe essere assai complicata rispetto a quanto si possa immaginare.

Vediamo quindi di capire, in maniera concreta, se occorre rischiare tanto oppure se questo genere di strumento finanziario per gli investimenti, risulta essere un tipo di strumento che deve essere necessariamente evitato. Vedremo, inoltre, le motivazioni che dovrebbero spingere una persona ad evitare di sfruttare tali obbligazioni. Abbiamo approfondito anche sull’articolo Obbligazioni Venezuela 2027.

Venezuela: un paese in una situazione particolare

bond-venezuela
Investire in obbligazioni del Venezuela: buona o pessima scelta?

Il Venezuela risulta essere un tipo di paese che nel corso degli ultimi anni non ha vissuto un ottimo periodo e che, per gli investitori, rappresenta un tipo di strumento di investimento caratterizzato da un rischio abbastanza elevato e poco piacevole da correre.

Bisogna, infatti, parlare del fatto che questo genere di paese sta affrontando una crisi abbastanza pesante che per molte persone risulta essere tutt’altro che passeggera e che potrebbe essere sinonimo di investimento complesso da effettuare, vista, appunto, l’impossibilità di ottenere un utile dall’investimento.

La crisi economica, infatti, ha portato il paese ad emettere dei titoli azionari, ovvero delle obbligazioni, che difficilmente verranno pagate, visto che il governo punta sull’appoggio degli stessi investitori per far fronte ad una serie di debiti che sono stati accesi dal medesimo paese.

Nel corso della parte finale dell’anno 2017, il Venezuela ha dovuto affrontare una situazione che sembrava portarlo al collasso: ha dovuto affrontare una mole di spese per garantire la tranquillità ai suoi abitanti. Spese che hanno constato un crollo da parte dei vari settori economici presenti nello stesso paese.

Pertanto occorre sottolineare il fatto che questo genere di obbligazioni ha un elevato fattore di rischio che potrebbe comportare:

  • un mancato pagamento degli utili agli investitori;
  • un ritardo per quanto riguarda il periodo di pagamento;
  • una costante crisi che porta gli stessi investitori a non riuscire ad effettuare ulteriori investimenti;
  • il paese nella situazione di default.

Se quest’ultima situazione dovesse manifestarsi, è possibile che il paese del Venezuela debba necessariamente ripartire da zero e questo significa automaticamente che gli investitori perderanno ogni singolo tipo di profitto che speravano di ottenere nel corso del tempo.

La situazione di default del Venezuela, cosa comporta?

crisi economica in venezuela
La crisi economica in Venezuela potrebbe portare al default

Si è quindi parlato di situazione di default del Venezuela che potrebbe venirsi a creare e che rappresenterebbe una vera e propria tegola per tutti coloro che hanno deciso di acquistare questo genere di obbligazioni.

Ma cosa significa nello specifico situazione di default e, soprattutto, cosa significa per gli investitori questo particolare genere di situazione tanto temuta di cui si parla sempre con maggior frequenza?

La situazione di default di un Paese rappresenta un vero e proprio problema assai complesso da dover affrontare, visto che si parla di un grande numero di debiti che potrebbe essere tutt’altro che semplice da dover riportare in pareggio ed azzerare.

Tale situazione si viene a creare nel momento in cui un Paese stesso, dopo essersi indebitato, si ritrova in una situazione dove la crisi economica impedisce il pagamento dei vari debiti che sono stati accesi nel corso del tempo.

Tale situazione ha solo ed esclusivamente degli aspetti negativi visto che il Paese, sommerso dai debiti, deve ripartire da capo, ovvero iniziare da una situazione di default, che comporta appunto il dover estinguere i debiti e trovare dei mezzi che permettano allo stesso di evitare che tale situazione si possa venire a ripetere.

Con la situazione di default potrebbe anche accadere che parte del paese possa essere acquistato da altri Stati o situazioni analoghe che, per quanto molto remote, devono comunque essere prese in considerazione dai vari governi mondiali.

Ma tutta questa situazione, ha delle ripercussioni su coloro che hanno deciso di effettuare un investimento in obbligazioni di questo paese?
La risposta è ovviamente affermativa e questo significa che gli investitori devono tenere gli occhi bene aperti prima di effettuare un investimento in Venezuela.

Occorre infatti sottolineare che, se un paese dovesse entrare in situazione di default, le diverse obbligazioni potrebbero essere annullate completamente, come se queste non fossero mai esistite. Non si riuscirebbe ad ottenere un compenso per le obbligazioni acquistate, non guadagnando l’utile che ci si era prefissati.

Gli investitori, sfruttando queste obbligazioni, devono essere consapevoli del fatto che il Venezuela non sta assolutamente vivendo un buon periodo economico e che le obbligazioni potrebbe essere completamente ignorate dallo stesso Governo, venendo emesse ma non pagate come gli stessi investitori speravano.

Ergo, questo genere di obbligazioni rappresenta un grosso rischio che bisogna necessariamente analizzare in maniera tale che si possano evitare delle situazioni che sono tutt’altro che convenienti e piacevoli da affrontare sotto il punto di vista economico.

Investire in questo obbligazioni potrebbe essere sinonimo di situazione tutt’altro che piacevole per gli stessi investitori che, di conseguenza, possono vivere un periodo tutt’altro che roseo e dover affrontare dei tagli ai loro capitali che pensavano di poter investire in nuovi cicli produttivi relativi a nuovi investimenti stessi.

Il problema delle obbligazioni del Venezuela

default del venezuela
Default del Venezuela: una possibilità concreta

Inoltre occorre parlare del fatto che, seppur si parli di un buon rendimento delle obbligazioni del Venezuela, queste devono essere attentamente evitate, specialmente quelle a breve termine che rappresentano uno strumento tutt’altro che affidabile.

Questo per un semplice motivo che deve essere necessariamente collegato alla situazione economica che si è venuta a riscontrare all’interno dello stesso paese. Le obbligazioni a breve termine, infatti, potrebbero slittare per favorire il pagamento di quelle del lungo periodo, ovvero occorre sottolineare il fatto che le medesime possono essere posticipate per favorire il pagamento delle diverse obbligazioni a lungo periodo.

Tale situazione comporta quindi la trasformazione delle obbligazioni a breve termine in quella a lungo periodo, generando quindi una catena di eventi che sembra essere tutt’altro che ottimale da affrontare e dunque meno piacevole per gli investitori.

Il Venezuela, sotto questo punto di vista, sta vivendo un periodo dove:

  • le obbligazioni emesse servono solo per salvare il paese;
  • queste, nella maggior parte dei casi, non vengono pagate;
  • gli investitori si trovano a dover fronteggiare una situazione economica complessa;
  • nella maggior parte dei casi si parla di pagamento evitato delle obbligazioni.

Si tratta quindi di una situazione che risulta essere assai complessa e che necessita di essere evitata, proprio in quanto le obbligazioni del Venezuela non sono strumenti sui quali è possibile fare completo affidamento e quindi bisogna evitare di optare per questo mezzo.

Se quindi si vuole ottenere un ottimo resoconto economico e ovviamente guadagnare con gli investimenti, le obbligazioni del Venezuela devono essere completamente evitate, in modo tale da prevenire una situazione poco piacevole da affrontare nel breve oppure lungo periodo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *