Mutuo casa: assicurazione a valore intero vs assicurazione a primo rischio. Quale scegliere?

Milioni di italiani ogni anno si apprestano ad effettuare mutui per i propri beni immobili. In particolare, il mutuo casa rappresenta una delleoperazioni più comuni effettuate dai cittadini del Bel Paese. In effetti, sonodiversi coloro che pensano di affidarsiad un mutuo per riuscire finalmente ad acquistare l’abitazione dei propri sogni.

D’altra parte, sono davvero pochi coloro che possono permettersi di pagare l’acquisto di una casa facendo affidamento solo sulle proprie risorse economiche. Dunque, il mutuo casa risulta essere un’operazione fondamentale per chiunque.

Tuttavia, quando si sceglie un mutuo occorre prestare attenzione a diversi fattori. Tra questi, sicuramente uno dei più importanti risulta essere l’assicurazione da scegliere. Questa scelta viene divisa in due opzioni diverse la maggior parte delle volte: assicurazione a valore intero contro l’assicurazione a primo rischio.

Entrambe le opzioni offrono al cliente vantaggi e punti vincenti. Occorre quindi considerare nel dettaglio la differenza tra le assicurazioni sui mutui, isolando le loro caratteristiche principali. Per questa classificazione ci siamo basati sulla guida approfondita di finanzafacile.net.

Mutuo Casa: caratteristiche principali assicurazione a valore intero

In primo luogo, quindi, occorre analizzare quali sono le caratteristiche principali dell’assicurazione a valore intero. Come si può facilmente intuire anche dal nome, una polizza a valore intero viene stipulata indicando il corretto valore della cosa che viene assicurata.

Se ad esempio una casa viene a costare duecentomila euro, allora l’assicurazione avrà un valore pari alla somma totale dell’acquisto. Con questa particolare tipologia di assicurazione, quindi, risulta essere impossibile assicurare un valore maggiore o superiore per la casa acquistata.

Quali sono i vantaggi di questa assicurazione? Ebbene, in primo luogo occorre dire che si deve procedere con tale assicurazione solo se si conosce con certezza assoluta qual è il valore effettivo dell’immobile che si sta per acquistare. Una stima può essere fatta anche basandosi sulla spesa totale del mutuo casa.

Con questa assicurazione è possibile essere indennizzati sempre ed inqualsiasi spiacevole caso si potrebbero ricevere danni al proprio immobile. Generalmente, qualsiasi danno vienecoperto interamente, dal momento che risulta essere molto difficile ricevere danni che superino il valore totale dell’immobile.

Infine, si ricorda che le assicurazioni a valore intero devono essere necessariamente modificate ogni anno. Questo perché con il tempo il valore di un immobile o una casa può cambiare, dunque è saggio stipulare una nuova assicurazione con il valore esatto.

Mutuo Casa: caratteristiche principali assicurazione a primo rischio

A questo punto occorre considerare invece quali sono le caratteristiche principali dell’assicurazione a primo rischio. La struttura di tale assicurazione risulta essere diversa rispetto a quella a valore intero. L’assicurazione a primo rischio può essere diretta o relativa.

Difatti, quando si parla di assicurazione a primo rischio si intende una polizza con valore che viene stipulato a priori dalla compagnia assicurativa in concordanza con il contraente dell’assicurazione. Nel caso dell’assicurazione a primo rischio assoluto, la compagnia assicurativa è obbligata per contratto a risarcire il contraente ogni qualvolta ci possa essere un rischio serio di danno per la casa.

Naturalmente il danno deve essere contenuto nel valore stipulato all’inizio della polizza. In tal caso, però, non vige la regola del risarcimento proporzionale, ma quest’ultima operazione viene effettuata in modo diretto.

L’assicurazione a primo rischio diretto può essere molto utile per un mutuo casa, dal momento che potrebbe entrare in azione ogni qualvolta si possano affrontare problematiche relative a danni o simili nei confronti della propria casa.

Infine, occorre specificare anche quali sono invece le differenze con l’assicurazione a primo rischio relativo. In tal caso occorre indicare alla compagnia assicurativa ben due valori economici. Il primo rappresenta il massimale che la compagnia si impegna a pagare in caso di danni alla casa; il secondo valore, invece, viene inteso come valore assicurabile per tutti gli oggetti singoli che vengono coperti dalla polizza. In caso il danno agli oggetti superi il massimale stabilito, allora il risarcimento avviene in modo proporzionale e non più diretto.

Assicurazione a primo rischio vs assicurazione a valore intero: un riepilogo

In ultima analisi, quindi, quale risulta essere l’assicurazione migliore per il proprio mutuo casa? Ebbene, non esiste una polizza migliore assoluta, ma solo un’assicurazione che si adatti alla perfezione per le proprie circostanze. Ognuno quindi dovrebbe considerare le proprie condizioni economiche ed i fattori principali dell’immobile prima di stipulare una polizza assicurativa.

Per riepilogare e decidere meglio quindi quale polizza si adatta alle proprie circostanze, ecco due elenchi puntati che mettono in evidenza le caratteristiche principali di entrambe le tipologie di assicurazioni.

Assicurazione a valore intero

  • Risarcisce il contraente della polizza per il valore intero della casa.
  • Non è possibile far pagare alla compagnia un danno maggiore al valore intero.
  • In caso di sinistro diretto alla casa si viene sempre indennizzati con la giusta somma di denaro.
  • Non è possibile assicurare parzialmente il bene ma quest’ultimo deve essere assicurato completamente.
  • Le polizze devono obbligatoriamente essere modificate ogni anno.

Assicurazione a primo rischio

  • Ci sono due differenti tipologie: assicurazione a primo rischio assoluto e assicurazione a primo rischio relativo.
  • Si stabilisce un valore iniziale dell’immobile che rappresenta il massimale della polizza (primo rischio assoluto).
  • Viene pagata la somma stabilita in modo diretto, senza regola proporzionale, in caso di rischio all’immobile (primo rischio assoluto).
  • Nel caso dell’assicurazione a primo rischio relativo si stabiliscono due somme, una rappresenta il massimale, l’altra l’assicurazione per gli oggetti.
  • L’assicurazione per gli oggetti, se il valore del danno supera il massimale, viene pagata con metodo proporzionale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *