Come Investire in argento fisico e finanziario?

Quando parliamo di investire in metalli preziosi il primo pensiero va direttamente all’oro. Tuttavia anche investire in argento può risultare un buon investimento. Comprare o vendere argento può rivelarsi un investimento molto redditizio, come per l’oro.

Noto all’uomo fin dall’antichità l’argento è un materiale molto duttile con un’elevata conducibilità sia elettrica sia termica. Viste le sue caratteristiche l’argento ha molte applicazioni in vari settori. Viene utilizzato in gioielleria, in fotografia, in campo elettronico etc. Date le numerose applicazioni di questo materiale l’argento ha una richiesta molto più ampia rispetto all’oro.

Investire in argento fisico o finanziario

Come per l’oro, anche quando parliamo di investire in argento possiamo scegliere tra argento fisico e finanziario.

In cosa consiste l’argento fisico:

MONETE: Acquistare monete d’argento è il modo più semplice (e più accessibile ai medio-piccoli investitori) per investire in argento. Quando si acquistano monete, siano esse d’oro o d’argento, possiamo scegliere tra moneta da investimento e monete da collezione. Nel primo caso (consigliato per l’investimento) il valore della moneta della è dato dalla quantità di argento in essa contenuto e dalla sua quotazione, mentre nel secondo caso il valore della moneta è dato dalla sua rarità.

ATTENZIONE: non confondere i dischi d’argento con le monete! I dischi d’argento sono prodotti zecche private, non hanno corso legale ed hanno un valore inferiore alle monete

LINGOTTI: I lingotti d’argento possono avere forme e pesi diversi ma dovranno essere sempre costituiti dal 99,9{25bb3c65ddf515a7781c8c9df0c419baf9c637a1c5d781fcb48afff3b8e88165} di argento. Se volete investire in argento acquistando lingotti vi consigliamo di acquistare esclusivamente quelli certificati dalla LBMA (caratteristiche precise, alta qualità, provenienza certificata).

In cosa consiste l’argento finanziario:

ETC: questo strumenti finanziario è strettamente legato all’andamento dell’argento e si divide in due tipologie etc “physically backed” (investimento diretto sull’argento) e tramite contratto swap. Gli etc sull’argento offrono il vantaggio di aver bassi costi di gestione (0,4-0,5{25bb3c65ddf515a7781c8c9df0c419baf9c637a1c5d781fcb48afff3b8e88165} annuo) e una buona liquidità.

STOCK ARGENTO: acquistare azione di società che estraggono argento è un altro modo per investire in questo metallo. Tra le più importanti società in questo settore c’è la messicana Fresnillo e la peruviana Hochschild Mining (non a caso i due più importanti paesi nell’estrazione dell’argento). Gli esperti ricordano come questa tipologia di investimento può comportare delle incognite non strettamente legate all’andamento dell’argento.

FONDI: acquistare fondi legati all’argento permette di diversificare il portafoglio e offre buone prospettive di guadagno. Il rovescio della medaglia riguarda il fatto che i fondi d’investimento sono più sensibili alle oscillazione del mercato.

FUTURE: originariamente nati per proteggere gli industriali di settore da eventuali fluttuazioni del mercato, oggi i futures argento rappresentano per gli investitori privati la possibilità di scommettere (a breve termine) sull’andamento dell’argento.

Meglio investire in argento o in oro?

La risposta la lasceremo a voi. Quello che faremo noi è fare un confronto tra l’investimento in argento e quello in oro.

ARGENTO

  • costa meno dell’oro
  • è più facile da rivendere
  • l’argento ha molti usi
  • è previsto un aumento del suo valore
  • ideale in caso di inflazione
  • ad un rialzo dell’1{25bb3c65ddf515a7781c8c9df0c419baf9c637a1c5d781fcb48afff3b8e88165} del prezzo dell’oro l’argento sale dell’1,75{25bb3c65ddf515a7781c8c9df0c419baf9c637a1c5d781fcb48afff3b8e88165}
  • alta disponibilità

ORO

  • più facilmente trasportabile
  • esente da IVA
  • ideale in caso di deflazione
  • bene rifugio per antonomasia
  • alta liquidità
  • impiegato come copertura contro le fluttuazioni delle valute

Come si può investire in argento? Quali sono gli strumenti finanziari a disposizione? Meglio investire in argento fisico o finanziario? Quali sono le differenze?

L’argento è un metallo prezioso caratterizzato per essere morbido, duttile e con ottime capacità conduttive sia elettriche che termiche (le più elevate tra i metalli).

Grazie a queste sue caratteristiche il metallo conta numerosissimi utilizzi nel campo industriale. Dalla fotografia alla creazione di manufatti elettrici ed elettronici, dall’odontoiatria alla produzione di batterie.

Dalla prima metà del 1800 fino ai primi anni del ’900 l’argento venne utilizzato come base per il sistema monetario. In seguito ci fu preferito l’oro e l’argento venne relegato alla coniazione delle monete.

Oggi fa parte dei beni rifugio ed è trattato nel mercato del trading, vedi: www.anee.it/trading-sulle-opzioni-di-materie-prime-oro-argento-rame-petrolio/

Approfondisci anche: https://www.anee.it/investire-nei-beni-rifugio/

Perché investire in argento?

L’argento è un metallo preziosi e in quanto tale è un bene rifugio, ossia un investimento consigliato durante i periodi di crisi economica e instabilità dei mercati. Il motivo risiede nel fatto che il mercato dell’argento ha un andamento differente, per non dire contrario, rispetto ai mercati tradizionali.

Altro motivo concerne il fatto che l’argento ha un costo notevolmente inferiore rispetto all’oro, si calcola che un oncia di oro equivale a 12-15 once di argento. Il basso costo fa sì che l’argento sia, come forma di investimento, più facilmente accessibile rispetto all’oro.

L’argento è molto richiesto nella produzione industriale ed è ben 5 volte più raro dell’oro tanto che i produttori non riescono a soddisfare la domanda.

Per approfondimenti puoi visionare: https://www.anee.it/perche-investire-argento/

Meglio investire in argento fisico o finanziario?

argento fisico finanziario

Se avete deciso che l’investimento nell’argento è la scelta giusta per voi ora non vi resta che scegliere tra argento fisico e argento finanziario. Vediamo le differenze

Con il termine argento fisico ci si riferisce a lingotti e monete in argento. Se decidiamo di investire in argento fisico è importante conoscere la differenza tra argento allocato e non allocato. Investire in argento allocato vuol dire che il metallo rimane in custodia presso il venditore (es. Banche) ed è di proprietà dell’investitore mentre l’argento non allocato è esattamente il contrario e l’investitore, sostanzialmente, diventa creditore dell’azienda presso la quale ha acquistato il metallo. Nel caso di argento non allocato il venditore può emettere titoli e strumenti finanziari che abbiano in garanzia l’argento custodito presso i loro caveau.

Investire in argento finanziario può risultare più ostico per gli investitori meno esperti rispetto a quello fisico. Il motivo principale risiede nel fatto che il mercato dell’argento (come tutti quelli relativi ai metalli preziosi) è influenzato da molte variabili, molte delle quali sono incontrollabili e difficilmente prevedibili nel caso in cui non si avesse una conoscenza approfondita delle logiche che influenzano questo mercato.

Se vogliamo investire in argento finanziario possiamo scegliere tra:

  • FUTURE (scommessa a breve termine sull’andamento dell’argento)
  • AZIONI SOCIETA’ MINERARIE
  • FONDI
  • ETC

Comprare argento fisico

Così come l’oro, anche l’argento fisico è un bene rifugio che risulta particolarmente interessante per gli investitori nei periodi di crisi economica.

Quando utilizziamo il termine bene rifugio ci riferiamo ad un bene che ha un valore intrinseco reale e mantiene un valore stabile nel lungo periodo. Queste caratteristiche spiegano il motivo di una crescita degli investimenti nei beni rifugio, come l’argento fisico, durante i periodi di crisi.

Rispetto all’oro fisico l’argento offre un margine di crescita maggiore in quanto è sia bene rifugio sia risorsa industriale (materia prima più utilizzata nel settore industriale dopo il petrolio) ed ha un costo inferiore, il che permette anche ai piccoli investitori di acquistare un maggior numero di lingotti rispetto all’oro.

Altra differenza rispetto all’oro fisico riguarda il fatto che il mercato dell’argento è più piccolo e dunque più volatile. Ciò offre la possibilità di guadagni maggiori visto che la quotazione dell’argento varia, in entrambe le direzioni, con maggiore rapidità.

Chi stabilisce la quotazione dell’argento fisico?

La quotazione dell’argento fisico viene stabilita dal London Bullion Market Association il più grande mercato OTC (Over the Counter) al mondo dedicato all’oro e all’argento. In particolare è il London Silver Market Fixing Limited (i cui membri sono: Scotia Mocatta, Deutsche Bank e HSBC) a determinare la quotazione giornaliera dell’argento (fixing).

Investire in argento fisico: differenze tra lingotti e monete

Quando parliamo di investire in argento fisico ci riferiamo all’acquisto di lingotti o monete. Vediamo più in dettaglio.

LINGOTTI D’ARGENTO

I lingotti d’argento su cui vi consigliamo di investire sono i cosiddetti Good Delivery, ossia i lingotti certificati LBMA (London Bullion Market Association). Un lingotto per essere classificato Good Delivery deve rispettare alcune caratteristiche:

  • deve avere un peso di 400 once troy (unità di misura internazionale dei metalli preziosi), circa 12,4Kg
  • deve essere prodotto da una raffineria certificata LBMA
  • deve rimanere all’interno del circuito di integrità
  • deve avere una purezza minima del 99,5{25bb3c65ddf515a7781c8c9df0c419baf9c637a1c5d781fcb48afff3b8e88165}
  • deve avere una punzonatura che indica: numero di serie, timbro raffineria, grado di purezza e anno di produzione

MONETE D’ARGENTO

Le monete d’argento rappresentano una tipologia di investimento interessante non solo grazie al valore dell’argento contenuto in esse, ma anche grazie al valore che una moneta può avere per un collezionista.

Essendo le monete d’argento, non più in corso, riacquistabili sulla base della quantità di argento contenuta in esse, va da sé che la quotazione dell’argento è comunque un aspetto da non sottovalutare nella scelta della tipologia di moneta da acquistare.

Che siano lingotti o monete, investire in argento fisico offre gli stessi, ed ulteriori, vantaggi dell’investimento in oro fisico.

Comprare argento usato

Se possiedi dell’argento usato di cui vuoi liberarti recati presso un negozio Simply Gold.

Grazie all’attività di compro argento usato potrete venire nei nostri punti vendita per far valutare i vostri gioielli senza alcun impegno. Grazie alla professionalità dei nostri dipendenti vi verrà fatta una valutazione precisa della percentuale di argento contenuta nei vostri preziosi e vi offriremo la miglior quotazione sul mercato dell’argento.

Grazie agli strumenti presenti su questo sito potete controllare la quotazione dell’argento usato in tempo reale. La quotazione che trovate sul sito è la stessa che verrà applicata in un qualsiasi negozio Simply Gold.

La società inoltre offre la possibilità di bloccare il prezzo dell’argento per 24 ore, tutto ciò che dovete fare è cliccare sull’apposito pulsante, stampare la pagina e presentarvi in negozio con quest’ultima.

Indipendentemente che siano anelli, bracciali, collane o altro, i punti vendita affiliati Simply Gold ritireranno il vostro argento usato e verrete pagati in contanti.

Simply Gold si contraddistingue per la sua trasparenza offrendovi la quotazione argento migliore senza aggiungere nessuna spesa di deduzione. Basta presentarvi in negozio con un documento d’identità e valido.

I nostri esperti peseranno l’oggetto e una volta stabilito il titolo, e verificata la quantità di argento contenuto in esso, vi consegneranno il corrispettivo direttamente in contanti.

Quotazione argento usato

quotazione argento

L’argento è un metallo prezioso utilizzato prevalentemente in gioielleria.

La quotazione dell’argento viene stabilita giornalmente dalla London Silver Market Fixing. I 3 membri di questo mercato (Deutsche Bank, ScotiaBank e HSBC) stabiliscono il fixing dell’argento una volta al giorno (ufficializzato alle 12:15 ora inglese) e tale quotazione è il punto di riferimento a livello mondiale per la compravendita di argento fisico. La quotazione dell’argento è determinata dal rapporto domanda/offerta.

La quotazione dell’argento è dunque il primo parametro che andrà a determinare il valore dei vostri gioielli, ma non è l’unico.

L’altro aspetto è il titolo dell’argento, ossia la percentuale di argento contenuta nella lega metallica che compone un oggetto. Come per l’oro anche l’argento è un metallo duttile e malleabile, dunque nella produzione di gioielli l’argento viene legato con altri metalli per aumentarne la durevolezza. In particolare il rame e lo zinco.

La maggior parte dei gioielli in argento hanno titoli 800, 835, 900 e 925. Questo numero sta ad indicare la percentuale di argento.

Grazie al nostro personale qualificato potrai avere una quotazione argento usato precisa ed avere risposte a tutti i tuoi dubbi. Simply Gold garantisce trasparenza. Ti verrà fatta una quotazione tra le più alte sul mercato e, nel caso in cui decidessi di vendere i tuoi gioielli, ti verrà fatto il pagamento immediatamente e in contanti.

Titoli e quotazioni:

    • Quotazione Argento 800
    • Quotazione Argento 925
    • Quotazione Argento 999

Monete in argento

monete argento

A partire dal Medioevo le monete argento vennero utilizzate per gli scambi commerciali di grandi dimensioni.

In questo periodo le monete d’argento erano alla pari degli odierni lingotti, ogni moneta era marchiata con il simbolo del re o della repubblica e ciò fungeva da garanzia di validità (per i commercianti) della moneta stessa anche in caso di riduzione del peso o abbassamento del titolo.

Sempre durante il Medioevo nacque la differenza tra valore intrinseco ed estrinseco di una moneta.

Alle origini il valore di una moneta era dato dal suo valore intrinseco, ossia dal metallo con cui era stata forgiata. A parità di peso, dunque, una moneta d’oro valeva più di una moneta in argento.

Durante il Medioevo gli Stati, durante i periodi di crisi, iniziarono a mescolare (in maniera sempre maggiore) oro e argento con altri metalli, per aumentare i ricavi. Questo diede vita a ciò che si definisce valore estrinseco (o nominale) di una moneta, ossia le monete costituite d’argento in combinazione con altri metalli avevano lo stesso valore delle monete coniate esclusivamente con il metallo prezioso.

Tutto ciò diede vita a ciò che oggi è conosciuto come signoraggio e causò l’inflazione.

Perché acquistare le monete d’argento?

Prima di tutto dobbiamo dire che l’argento fisico è considerato come un bene rifugio. Acquistare monete argento vuol dire dunque affidarsi ad un bene con un valore stabile nel lungo periodo e fare un investimento che offre più garanzie rispetto agli investimenti tradizionali.

Altro vantaggio delle monete d’argento è che hanno un prezzo più accessibile per la maggior parte degli investitori.

Acquistare monete d’argento vuol dire dunque diversificare il proprio portafoglio e tutelare i propri risparmi dall’inflazione.

Monete d’argento da investimento o da collezione?

Nel momento in cui abbiamo intenzione di acquistare delle monete d’argento è importante conoscere la differenza tra monete da investimento e monete da collezione (numismatiche)

Le monete d’argento da investimento sono coniate esclusivamente in argento ed il loro valore è dato dalla quotazione del metallo al momento della compravendita e dal peso della moneta. Le monete d’argento da collezione, al contrario, vengono valutate in base a fattori quali la tiratura limitata, la rarità, lo stato di mantenimento etc. La scienza che determina il valore di una moneta da collezione è la numismatica.

Le monete da investimento vengono acquistate dunque da investitori che cercano un mezzo semplice e veloce per investire nel mercato dell’argento.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *