Il primo crollo dell’oro

Nella giornata de 27/05/2014 l’oro ha fatto registrare un calo importante pari ad una perdita del 2.2{25bb3c65ddf515a7781c8c9df0c419baf9c637a1c5d781fcb48afff3b8e88165} arrivando a 1.264,36$ l’oncia e toccando così il ribasso registrato al NYMEX più importante del 2014 .

Secondo Abhishek Chinchalkar, analista presso la Mumbai-based AnandRathi Commodities Ltd., il motivo di questo calo risiede nel fatto che “al di là delle tensioni geo-politiche causate dallo scontro Russia-Ucraina, non vi sono altri fattori che possano influenzare positivamente l’andamento dell’oro”.

Le elezioni presidenziali tenutesi lo scorso fine settimana hanno portato alla vittoria di Porosenko, il quale ha dichiarato immediatamente che avrebbe aperto un dialogo con Mosca il che ha causato un calo della tensione tra i due paesi.

Un aspetto particolarmente interessante, sottolinea Matt Weller (senior analyst di forex.com), è che nonostante immediatamente dopo le elezioni ci siano stati degli scontri molto duri per la “conquista” dell’aeroporto di Donetsk “la caduta dell’oro è avvenuta nonostante un evento che, almeno in teoria, avrebbe dovuto influenzare positivamente l’andamento dell’oro”.

Secondo Weller “questo è un segnale molto importante che fa presumere un calo ulteriore in futuro”.

Per Jonathan Citrin, fondatore di CitrinGroup, il motivo di tale caduta è dovuto invece al fatto che “con la crescita di molti indici azionari globali gli investitori sembrano aver perso gli stimoli verso l’acquisto di oro”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *