Dollaro forte, nzd in calo

Il presidente della FED Janet Yellen sottolinea quanto sia importante lo stimolo monetario record per combattere la persistente debolezza del mercato del lavoro. Durante la testimonianza alla commissione bancaria del Senato degli Stati Uniti che si è tenuta ieri, ha detto “Dobbiamo stare attenti a fare in modo che l’economia sia in una solida traiettoria prima di poter considerare di alzare i tassi di interesse. ”

Lo Standard & Poor 500 Index è sceso fino al 0,6 per cento il Monetary Policy Report che è stato pubblicato dalla Federal Reserve, sottolineando che la valutazione delle aziende nei social-media e delle industrie biotech sembra essere notevolmente allungata. La moneta continua il suo apprezzamento rispetto alle altre valute estere AUD / USD è sceso dello 0,3 per cento a 0,9346.

Per la banca centrale europea, il presidente Mario Draghi ha parlato in una testimonianza al Parlamento europeo ieri. Egli ha sottolineato che la convenienza di usare il denaro a basso costo per la BCE al fine di acquistare titoli di Stato è molto minore di prima. La coppia EUR / USD è giù dello 0,03 per cento a 1,3564, che dovrebbe essere collegato ad un continuo apprezzamento del dollaro invece che ad un impatto delle notizie correlate.

Guardando il rendimento globale delle principali valute, utilizzando il Bloomberg Matrix, possiamo segnalare che il NZD è il peggiore performer per l’ultimo giorno, perdendo contro tutte le sue controparti. La coppia EUR / NZD è scambiata a 1,5595. Questo movimento potrebbe essere stato legato alla pubblicazione dei dati economici dalla Reserve Bank della Nuova Zelanda. Inoltre, EUR / AUD si è apprezzato ed è salito dello 0,2 per cento a 1,45196.

USD / JPY (1 ora)

Dopo aver raggiunto la prima linea di supporto a 101,058, la coppia è entrata in una tendenza toro allinterno del canale. Dopo aver raggiunto la prima linea di resistenza a 101,597 e essere caduta al livello della terza linea di supporto a 101,516, la coppia di valute ha potuto continuare il suo movimento rialzista. Attraversare la seconda linea di resistenza sarebbe un chiaro segnale per la continuazione di questo movimento. Infine, il MACD rialzista sembra sostenere questa ipotesi.

EUR / CHF (giornaliero)

Dopo un periodo di elevata volatilità, questa coppia è entrata un canale di trend ribassista dopo aver raggiunto un primo livello di resistenza a 1,22366. Il trend ribassista potrebbe continuare fino a che si raggiungerà il livello di supporto a 1,21313. Se questo livello viene superato, il trend ribassista potrebbe continuare. Infine, l’indice RSI con un livello di circa 50 non promuove alcun segnale in un mercato di ipervenduto che potrebbe sostenere l’ipotesi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *