Il codice BIC sulla PostePay Evolution

Bic postepay Evolution come nasce e perchè?

Il mondo negli ultimi venti anni è cambiato: si è instaurata a livello mondiale -grazie alle nuove tecnologie-, una rete di comunicazione tra i popoli e i governi di varie nazioni, tra le aziende e i loro collaboratori sparsi nel mondo.

Se a qualcuno possa venire il sospetto che i cambiamenti a livello internazionale abbiano come conseguenza solo effetti negativi sulle società, possiamo affermare che non c’è niente di più sbagliato: le nuove relazioni hanno permesso oltre che scambi relazionali tra le persone, anche scambi lavorativi e di solidarietà verso i più poveri di tutto il mondo, da cui l’esigenza di potere effettuare scambi monetari che facilitino tutto ciò.

A questo proposito Poste Italiane si è messa al passo coi tempi rinnovando tra le altre cose la sua Postepay che nella sua nuova versione è diventata Postepay Evolution.

codice-bic-postepay-evolution

Da quanto esposto sopra a grandi linee, infatti, si evidenzia la necessità -che Poste Italiane ha fatta sua-, di offrire ai propri clienti una carta di conto che permetta la gestione dei trasferimenti monetari in modo semplice e sicuro, accessibile alla maggioranza delle persone.

Poste Italiane ha pensato quindi di inserire il codice IBAN: ha, così, dato a questa carta la possibilità di usufruire anche del codice BIC di Poste Italiane, permettendo così ai propri clienti di potere effettuare e ricevere pagamenti in Euro oltre i confini nazionali.

Possiamo capire bene ora che il Bic di Postepay Evolution permette a tutti di coniugare la richiesta di avere nuovi mezzi più moderni ed evoluti per il trasferimento monetario. alla semplicità di una carta di conto di facile utilizzo. fornendo ai clienti di Poste Italiane risposte adeguate alle loro rinnovate esigenze.
Di seguito vedremo come funziona la nuova PostePay.

Postepay e il codice Bic cosa è e a cosa serve?

Parliamo ora del codice BIC o SWIFT: questi altro non sono che due sigle. Esaminandole una alla volta, scopriamo che BIC rappresenta le inziali di Bank Identifier Code, che tradotto significa Codice Identificativo Banca.

Il codice SWIFT rappresenta a sua volta le iniziali Worldwide Interbank Financial Telecommunications, che significa Codice per le Comunicazioni Finanziarie tra le Banche.

Entrambi i codici identificano la stessa cosa.
BIC/SWIFT servono principalmente a predisporre verso terzi, oppure ricevere, un bonifico internazionale.

Il codice BIC viene usato insieme al notissimo codice IBAN, dando con questo mezzo la possibilità ai propri clienti di potere effettuare scambi monetari internazionali.

postepay-iban

La nuova carta di Poste Italiane, cioè Postepay Evolution, contiene il codice IBAN ma bisogna sapere che quando ci troviamo a dovere comunicare il codice BIC, la nostra postepay non ha questo codice, ma dovremo utilizzare il codice BIC di Poste Italiane.

Codice BIC come è formato e dove si trova?

Il codice BIC è composto da 11 caratteri che a loro volta possono essere scomposti in in quattro sezioni nella sequenza che indicherò di seguito:

AAAA – BB – CC – DDD

Esaminiamo ora le quattro sezioni.

  1. AAAA: codice identificativo dell’istituto bancario a livello globale.
  2. BB: codice identificativo della nazione (per l’Italia è IT)
  3. CC: identificazione della città. Il secondo carattere di questo codice può essere un numero che ci darà alcune informazioni aggiuntive.
  4. DDD: codice del ramo bancario. Quando questa sequenza non compare oppure è indicata come XXX ci si vuole riferire agli uffici centrali della banca.

Fin qui è tutto chiaro, ma adesso ci chiediamo: dove possiamo trovare il codice BIC della postepay Evolution?

Come trovare il codice BIC/SWIFT nella postepay evolution

Trovare il codice identificativo BIC/SWIFT della Postepay Evolution è molto semplice e vediamo come:
se sei titolare di un estratto conto BancoPosta potrai semplicemente ricavarlo dal tuo estratto conto a cui potrai comodamente accedere anche online.

Nel caso tu non avessi il conto Bancoposta, Poste Italiane ti darà la possibiltà di usare il suo codice BIC/SWIFT che per la nostra PostaPay sarà BPPIITRRXXX.

postepay-evolution

Con questo codice potrai effettuare le tue transazioni monetarie internazionali. Unica accortezza raccomandata, è controllare sempre scrupolosamente che il codice Iban sia corretto perchè diversamente la transazione andrà incontro ad un insuccesso quindi il nostro bonifico non arriverà a destinazione.

Cosa fare quando i tempi per l’accredito del bonifico Postepay evolution sono lunghi?

Può capitare a volte che l’accredito del bonifico Postepay Evolution tardi ad arrivare e ci potrebbe venire il sospetto che, nonostante tutte le attenzioni nel trascrivere il nostro codice BIC di riferimento, ci sia stata qualche svista da parte nostra.

La domanda in questo caso su come fare per accertare che la procedura che noi abbiamo eseguito sia corretta, sorge spontanea e trova la sua risposta in una opportunità che ci viene data che è quella di avere il diritto di richiedere il numero CRO oppure il numero TRN se si tratta di bonifici riguardanti l’Area SEPA alla persona che ha effettuato il pagamento in nostro favore per capire meglio se esistono dei problemi riguardo al bonifico tanto atteso.

Cosa è il codice CRO?

Esaminiamo ora il codice CRO: queste tre consonanti (CRO) stanno ad indicare le iniziali delle parole Codice Riferimento Operazione.

Il CRO altro non è che un numero e questo viene rilasciato dalla banca alla persona che ha ordinato il bonifico, nel momento stesso in cui esso viene effettuato in favore della persona che deve ricevere il bonifico.

Cosa è il codice TRN?

Il codice TRN, dove le tre consonanti (TRN) stanno per Transaction Reference Number ,è un numero che fa riferimento ai bonifici in nostro favore provenienti dall’ Area Sepa.

bonifico-postepay

Quali sono i Paesi dell’area Sepa

L’area Sepa identifica 33 paesi apparteneti all’Unione Europea, oppure Paesi che anche non appartenendo all’Unione Europea, fanno comunque parte dello spazio economico europeo, area in cui è possibile effettuare o ricevere pagamenti in Euro.

L’Area Sepa, come abbiamo detto, è costituita da 33 Paesi così suddivisi:

  • 17 Paesi dell’Unione Europea che utilizzano l’Euro e sono:

1) Italia
2) Austria
3) Belgio
4) Cipro
5) Estonia
6) Finlanda
7) Francia
8) Germania
9) Grecia
10) Irlanda
11) Lussemburgo
12) Malta
13) Paesi Bassi
14) Portogallo
15) Slovacchia
16) Slovenia
17) Spagna

  • 11 Paesi dell’Unione Europea che utilizzano una valuta diversa dall’Euro sul loro territorio nazionale, ma che effettuano anche transazioni in Euro e sono:

1) Bulgaria
2) Croazia
3) Danimarca
4) Gran Bretagna
5) Lettonia
6) Lituania
7) Polonia
8) Repubblica Ceca
9) Romania
10) Svezia
11) Ungheria

  • 3 Paesi che non fanno parte dell’Unione Europea, ma che rientrano comunque nello Spazio Economico Europeo e sono:

1) Islanda
2) Liechtenstein
3) Norvegia

  • 2 Paesi che sono esterni sia all’Unione Europea che allo Spazio Economico Europeo e che sono:

1) Principato di Monaco
2) Svizzera

Possiamo concludere ora affermando che grazie al codice Bic, la Postepay Evolution diventa una carta conto molto versatile e funzionale che sa andare a passo con i tempi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *