Quotazione Oro: i parametri per valutare la quotazione dell’oro

Se si ha dell’oro da vendere conviene sempre conoscere prima bene quale siano le caratteristiche per la valutazione, perché nel momento in cui si ha una quotazione non sempre si è certi che sia quella giusta. Conoscendo le caratteristiche principali delle modalità con cui viene definita la quotazione oro si è più sicuri di non cadere in truffe o ribassi esagerati.

Sommario articolo sulle informazioni per valutare e quotare l’oro:

Sappiamo bene tutti che l’oro che si trova in natura viene lavorato per poter diventare dei gioielli, e quindi l’oro puro ha meno valore rispetto a quello lavorato. Ma al momento ci interessa conoscere bene la lega preziosa che compriamo nelle gioiellerie e soprattutto capire quali parametri prendere in considerazione per conoscerne la quotazione ed il prezzo dell’oro.

Come possiamo capire quanto sia l’oro presente in un oggetto o gioiello?

Per sapere la corretta quantità di oro presente nel gioiello che vogliamo far quotare possiamo avere un termine di paragone molto preciso.

Su ogni oggetto in oro è impresso un marchio che spiega bene che tipo di lega e quindi di conseguenza quanto oro puro è presente. Con una lente d’ingrandimento ci si può avvicinare a questo timbro che è rettangolare, all’interno si trova la fabbrica ed un codice univoco che dice quanto sia l’oro presente.

Attenzione va fatta però al particolare della contraffazione, purtroppo esistono dei timbri molto simili agli originali che vengono usati in oggetti che non sono in oro. Per la vostra sicurezza possiamo consigliare di avvicinare l’oggetto ad un magnete, perché anche se alcune leghe sono magnetiche da sole non riusciranno mai ad avvicinarsi al magnete, quindi se vedete che non viene attirato l’oggetto siete sicuri che questo è in oro.

Come viene deciso il prezzo dell’oro?

prezzo oroSi deve anche sapere che il prezzo dell’oro cambia ogni 12 ore, e la stessa cosa capita anche per quello dell’argento. Due volte al giorno dal London Bullion Market Association (LBMA) viene data una cifra di riferimento mondiale. Grazie a internet è possibile controllare la cifra e quindi andare sicuri a vendere il proprio oro sapendo se al momento la quotazione è alta o bassa.

Attenzione però che per quanto riguarda il prezzo dell’oro usato non si hanno le stesse ed identiche cifre. La compagnia Kitco, che è canadese, si occupa delle quotazioni per quanto riguarda la compravendita. sul loro sito è possibile capire meglio le cifre, ma anche sul portale della Deutscke Bank è possibile rimanere sempre aggiornati.

Se non si possiede internet anche acquistare un quotidiano può aiutare a comprendere quanto si può guadagnare con l’oro usato, perché esiste un articolo sempre ben aggiornato sulle quotazioni. Attenzione però a non leggere il prezzo dell’oro puro e sperare che sia quello che guadagnate, esistono sempre più voci sia su internet che sui quotidiani, voi dovete tener conto della quotazione sull’usato. Con queste informazioni sarà sicuramente più facile contrattare e si è sicuri di non dover incorrere in delle truffe. Ma va anche detto che sarebbe bene andare in un compro oro conosciuto e non affidarsi a persone sconosciute.

Attenzione anche ad una raccomandazione che può sembrare banale ed inutile, ma evitate di andare da persone che non hanno un regolare negozio e che non vi danno garanzie che la vendita risulta legale, perché potreste trovarvi in situazioni poco gradevoli. Un argomento molto delicato proprio perché sino a pochi anni fa era prettamente dedicato al riciclo di oggetti rubati, è quello della vendita dell’oro, oggi sono maggiori i controlli e questo ha i suoi lati molto positivi ma che determina anche la maggior attenzione per chi intraprende questa strada.

I carati sono importanti per la valutazione dell’oro?

carati oroUn aspetto molto importante per fare il giusto prezzo di un oggetto in oro è senza ombra di dubbio quello dei carati, che uniti al peso sono le fondamentali per il costo finale.
Sulle quotazioni spesso si trova solamente il 24k ma molti oggetti sono anche in 18k, per questo al di fuori del compro oro ci sono cifre al grammo che però poi non sono le stesse che ci vengono quietanzate, perchè sotto in piccolino si trova scritto che è valido il prezzo di acquisto su oggetti di 24 carati.

Anche in questo caso è possibile con una lente leggere un simbolo chiuso in un rombo impresso nell’oggetto che dichiara i carati dell’oro presente. Consigliamo sempre di controllare prima di vendere così da avere la certezza di cosa ci stanno proponendo e che sia una proposta equa. Lo stesso discorso vale per la quotazione delle monete d’oro antiche, come ad esempio la sterlina d’oro, una moneta di valore ancora molto utilizzata per collezionismo da tanti appassionati.

Come avviene la valutazione dell’oro?

valutazione oroQuindi sappiamo che al momento che entreremo da un compro oro questi prenderà gli oggetti e dividerà l’oro da eventuali pietre, poi cercherà i marchi per vedere il tipo di oro e ne misurerà la grammatura.

Fatte tutte le operazioni l’acquirente vi farà la proposta, ed in base alle conoscenze acquisite voi sarete subito in grado di decidere se si tratta di un’offerta onesta o meno ed a quel punto è vostra facoltà decidere in totale libertà se accettare o meno il pagamento.

Nel caso decidiate di rimandare la vendita perché volete potervi meglio informare o qualcosa non vi convince avete sempre facoltà di bloccare il prezzo alla valutazione che vi è stata fatta, questo è possibile nelle principali catene di compro oro e fa parte dei vostri diritti, quindi per qualsiasi vendita informatevi bene e non correrete mai il rischio di trovarvi vittime di qualche fregatura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *