Le caratteristiche di un sito web di qualità

Nell’era della comunicazione qualsiasi attività, esercizio commerciale, professione, richiedono un sito internet che rappresenta l’interfaccia virtuale più vicina al pubblico e ai potenziali clienti, può essere considerato come un ufficio virtuale che rappresenta a pieno l’attività.

Avere un portale online con caratteristiche positive

Sommario articolo sui punti per avere un portale online con caratteristiche positive:

La progettazione e realizzazione sono alla base di un sito che funziona, cioè che soddisfa lo scopo per cui è stato creato. Ogni sito deve rendersi fruibile in tutte le sue parti:

  • dai contenuti alla navigazione
  • la ricerca di maggiori informazioni
  • approfondimenti e notizie
  • disponibilità di documenti

Realizzazione siti web professionali: Sembra semplice raggiungere questo scopo, ma dietro ci sono esperti di web marketing e di contenuti che, a partire dal soggetto, creano una sorta di alter ego che possa essere interessante per tutti coloro che lo consultano. Non è semplice definire con precisione quali sono le caratteristiche di un sito di qualità, cercheremo in quest’articolo di scrivere i punti più importanti.

Siti web con buoni contenuti

Un sito è composto soprattutto da contenuti, cioè informazioni di testo che accompagnano immagini, video e altri elementi tipici di una pagina web.

Dietro ai contenuti ci sono esperti della SEO, una pratica ormai consolidata che si basa su precise tecniche di scrittura che permettono di portare il sito che riguarda un certo argomento tra i primi posti sui motori di ricerca, se non al primo.

Se tra le caratteristiche di un sito di qualità c’è anche un buon livello di attività SEO lo si nota proprio dal suo posizionamento sul motore di ricerca più popolare al mondo, cioè Google. Molte agenzie si sono specializzate appositamente nel rifacimento o nella progettazione di siti indicizzati, per ottenere una grande visibilità.

L’obiettivo di arrivare tra i primi posti, però, non è sufficiente per giudicare un portale web di buon livello, in quanto anche i contenuti devono dimostrare di essere fruibili.

Per rendere un sito gradevole per la navigazione, è necessario:

  • Che il testo sia di veloce consultazione, con parole chiave evidenziate e con tutte le informazioni descritte in modo esaustivo e chiaro.
  • Chi naviga e passa su una pagina non si sofferma molto, se questa richiede un lungo impegno per la lettura di pezzi che sono estremamente prolissi, magari con un linguaggio non accessibile a tutti e che abbia anche grossolani errori di sintassi e grammatica.
  • Il sito di qualità non avrà mai queste lacune e ogni informazione sarà curata nel dettaglio, in modo che anche chi non è esperto di un certo settore o non conosce una determinata realtà, possa accedervi con grande facilità.
  • Un sito di buon livello cattura l’attenzione degli utenti a partire anche solo dal titolo dei contenuti e da quella che viene identificata come “meta description”.
  • La stessa meta description è quella che appare nel trafiletto scritto in piccolo nei motori di ricerca, ed è qui si nota il buon lavoro di chi ha creato uno scritto.
  • Tra le caratteristiche di un sito di qualità ci sono informazioni verificate e quindi reali, che aumentano anche la credibilità e la reputazione sul web. Questo è un aspetto fondamentale perché il sito e le sue informazioni vengano condivise, quindi ritenute utili anche agli altri. Il sito viene, dunque, considerato autorevole.

Se è tra i primi posti nei motori di ricerca di solito non delude le aspettative quando si passa alla consultazione.

In sintesi, i contenuti di un sito di qualità devono essere:

  • brevi
  • esaustivi
  • capaci di attirare l’attenzione fin dal titolo

Sito web facile da consultare e navigare

L’interfaccia di un sito di qualità è facile da consultare. Di solito c’è un menù il più delle volte con voci principali a tendina su una barra principale e poi quelle secondarie, che si scoprono semplicemente passandoci sopra con il mouse.

Molti pensano che un sito di qualità debba essere per forza ipercostruito, con aspetti che stupiscono a prima vista l’internauta, ma non è sempre così.

La tendenza che si è affermata negli ultimi anni è quella di siti sobri, quasi spartani, molto essenziali, che riescono con poco a soddisfare la ricerca di informazioni dei potenziali clienti o di chi è interessato a un preciso argomento.

Un sito di qualità non confonde le idee, ma va dritto alla soluzione del problema, che in questo caso è rappresentata dal fornire informazioni pertinenti a cui accedere velocemente.

L’interfaccia è quindi importante per l’architettura stessa del sito, che si presenta fin da subito alla portata di tutti.

Portali web ottimizzati per i dispositivi mobile

Una delle caratteristiche di un sito di qualità è l’ottimizzazione per tutti i tipi di dispositivi portatili, quindi adatto alla visualizzazione su PC in versione desktop, ma anche su smartphone, tablet, consolle e simili.

In un mondo dell’elettronica e dei device che vengono prodotti in modo veloce e costantemente rinnovati anche nei formati, è fondamentale soddisfare tale caratteristica.

Oggi si naviga su internet in qualsiasi momento e soprattutto con tablet e smartphone.

L’ottimizzazione consente di raggiungere quanti più internauti possibili per farsi conoscere e per allargare la cerchia dei propri utenti.

Pagine ed articoli con immagini idonee

Oltre al testo, una delle caratteristiche di un sito di qualità sono le immagini eloquenti, che spesso valgono più di tante parole. L’immagine è evocativa per antonomasia e scegliere quelle che meglio rappresentano quanto si vuole offrire, che si tratti di prodotti o di servizi, è sicuramente un aspetto a favore dalla fruibilità della pagine web.

D’altro canto anche il numero delle immagini deve essere equilibrato. Non deve essere troppo esiguo o, al contrario, esageratamente pronunciato, per non incorrere anche nella “pesantezza del sito”, che ritarderebbe il caricamento.

L’equilibrio nella composizione delle pagine è importante, per dare un senso di ordine e lasciare anche quella giusta curiosità, che porta i navigatori ad andare più a fondo, a scoprire e a sapere più informazioni.

Siti web realizzati con i colori giusti

Sembra una banalità, ma la scelta dei colori per conquistare l’attenzione degli internati è un passaggio fondamentale e lo sanno bene i web master, che conoscono le regole di questo lavoro.

Dietro la scelta dei colori, in particolare di quelli del brand, ma anche delle pagine, ci sono aspetti psicologici ben precisi che portano a delle sensazioni visive altrettanto nette. I colori freddi, come l’azzurro, il blu, il verde, trasmettono sicurezza, serietà, serenità e sono di solito quelli scelti dai siti che riguardano attività professionali (studi legali, aziende ospedaliere, fondazioni, istituzioni, ecc).

Quando si tratta di un sito più leggero e che deve trasmettere un messaggio di vivacità, spensieratezza e allegria, si scelgono invece i colori caldi, come il rosso, l’arancione, il giallo.

Un sito di qualità avrà sempre i colori a tema con quello che propone e anche in questo modo coglierà l’intenzione di trasmettere un messaggio preciso rispetto al suo obiettivo.

Aggiornamenti e restyle del sito

Un’altra caratteristica di un sito di qualità è il fatto di essere costantemente aggiornato, soprattutto nei contenuti e nelle immagini.

La cura di un sito passa anche dal dimostrare di essere sempre “presenti”, senza trascurare un aspetto importante delle tecniche di marketing online che inducono a una maggiore visibilità.

La staticità e la ripetitività non fanno parte del mondo del web e sono controproducenti per chi vuole farsi conoscere attraverso il proprio sito.

In media i siti di buon livello vengono aggiornati almeno ogni 3-6 mesi e subiscono anche un restyling nel lungo periodo, rimanendo comunque fedeli al brand prima di tutto e anche ai colori, che sono stati scelti per rappresentare un prodotto o un servizio.

Avere un blog aggiornato e fare blogging

Ritorniamo al tema sull’aggiornamento dei contenuti ma questa volta tenendo presente la presenza di un blog.

Se parliamo di blogging (e non di restyling) il sito deve inserire periodicamente contenuti, nuovi articoli, da un minimo di 1 alla settimana fino ad anche 1 o più al giorno, questo aiuta molto anche il posizionamento sui motori di ricerca.

Lo stesso posizionamento dipende dall’aggiornamento dei contenuti del sito, che se rimane obsoleto scende inesorabilmente nella classifica di quelli maggiormente indicizzati.

Le informazioni su un sito di qualità sono sempre “fresche” e gli utenti possono seguire a distanza qualsiasi novità, cambiamento o proposta in tempo praticamente reale. Un buon sito punta a rendere partecipe i suoi potenziali clienti di qualsiasi cosa accada e che può suscitare maggiore interesse.

Ecco il motivo per il quale qualunque azienda dovrebbe avere sul proprio portale un blog aggiornato.

La vita reale di un’attività viene fedelmente rappresentata in modo virtuale, cogliendo l’obiettivo della “partecipazione globale”.

Usare il  Crosslinking tra le pagine web

Cioè i collegamenti ipertestuali, che in un ottimo sito sono numerosi, pertinenti e in grado di approfondire in modo mirato gli argomenti trattati. Questa pratica può aiutare molto gli utenti nella navigazione e tutto ciò che ha questo scopo viene premiato da Google.

I siti web che utilizzano bene le menzioni di altri articoli a tema sul proprio stesso portale ottengono posizionamenti più rilevanti nei motori di ricerca.

Siti collegati ai Social

Nessun sito che si definisca di qualità manca dei collegamenti ai social più noti, primo fra tutti Facebook.

In generale curare i contatti con gli utenti che vogliono comunicare direttamente con l’impresa, il soggetto, l’azienda, un’associazione o chi gestisce il sito, è un aspetto fondamentale per coltivare il proprio business e far conoscere le proprie proposte.

Lo scopo fondamentale di internet è quello di accorciare le distanze ed è per questo che i migliori siti, anche in vista di una maggiore visibilità, offrono la possibilità di condividere tutti i contenuti sui social.

La vocazione social di un sito di qualità passa anche dalla web chat, quindi dalla possibilità di parlare direttamente con chi gestisce il sito o con i rappresentanti, che possono rispondere a qualsiasi richiesta di informazione.

Curare i contatti, insomma, è una delle caratteristiche fondamentali di un sito di qualità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *